Un triste evento nella nostra missione. È deceduto venerdì 25 agosto a Shenkoll il nostro confratello P. MASSIMILIANO NOBILE,un giovane sacerdote rogazionista di 45 anni, attualmente di sede nella casa di Villa S. Maria di Messina (Sicilia), amico della missione albanese che ha visitato più volte. Stava trascorrendo presso la nostra struttura alcuni giorni di vacanza quando è deceduto improvvisamente per un infarto fulminante.
P. Massimiliano, originario di Partinico (PA) classe 1978, ha iniziato il cammino formativo nel 1989 nel seminario rogazionista di Palermo, ha emesso la professione perpetua nella Congregazione nel 2006 ed è stato ordinato sacerdote il 26 aprile 2008 nel Duomo di Monreale (PA).
Ha svolto il suo breve ministero sacerdotale prevalentemente in Sicilia, nella casa di Palermo come superiore, quindi a Messina all’Istituto Cristo Re ed infine nella Comunità di Villa Santa Maria, di cui era responsabile, come animatore dell’adorazione eucaristica vocazionale continua che si tiene nella locale cappella pubblica.
Dotato di una straordinaria voce e di un talento naturale per il bel canto, nel periodo della formazione accademica a Roma e nel primo anno di sacerdozio ha fatto parte della Cappella Musicale Sistina, ricoprendo il ruolo di solista e guida dei Pueri Cantores. Lo ricordiamo per la passione pastorale, per la dedizione al ministero e per la sua capacità di animare con il canto le solennità liturgiche.

Prima del trasporto in Italia della salma, sono state celebrate , presiedute dal vescovo, P. Ottavio Vitale, le esequie in terra albanese nel Santuario di Sant’Annibale di Pllana alla presenza dei famigliari di P. Massimiliano, dei confratelli, dei sacerdoti della Diocesi, delle comunità religiose e di numerosi fedeli.
P. Ottavio ha evidenziato che davanti a ogni morte, specialmente se avviene in giovane età e in modo inaspettato e tragico, non ci resta che ascoltare le parole della fede che trasformano il momento di lutto in un tempo di rinascita e di ingresso nel Regno di Dio, che confidiamo e preghiamo P. Massimiliano abbia già raggiunto.